Alla riscoperta dei vecchi album SKA: gli STILITI – Vivo

I vecchi album SKA. Recensione dischi, ska: Stiliti – Vivo.

Ricordo di averli visti in un live a Bassano del Grappa niente di meno ad aprire il concerto di Desmond Dekker, credo fosse il 2003 o 2004, non ricordo. Il pubblico non fù molto tenero con loro che acclamava più volte Desmondo mentre suonavano sul palco. A torto, perché meritavano.
Il locale era pieno si skinheads e rude boys che avevano macinato centinaia di chilometri per arrivare lì e probabilmente frantumati dalla stanchezza e dall’alcol, compresi noi che arrivavamo dal centro Italia con 5 persone in macchina fin sù per il Nord (grazie Mario).

Oggi ho ripreso e infilato nello stereo questo CD del 1999 pubblicato dalla Uaz Records e devo dire che mi è salita un pò di nostalgia. Probabilmente questo sound comune a molte band dell’epoca (i primi Casino RoyalePersiana Jones, Rimozione Koatta, Askers ecc.) non tornerà più.
Otto brani e 25 minuti di Ska con una bella sezione fiati e abbastanza veloce ma senza mai skadere nello ska-core (e scusate il gioco di parole).
Tra le mie preferite “il cassetto dei sogni” e “io sono vero”.
La band sembra ancora in attività, anche se immagino abbiano perso la loro estetica e filosofia “rudie”. Potete trovarli su facebook e al sito https://www.reverbnation.com/stiliti.

Podcast abbinato: 30 minuti di SKA 2tone inglese anni 80:

Precedente Ska e memorabilia: ITALIAN RUDE BOYS compilation Successivo Fanzine SKA: la musica, le news, i live report e le recensioni degli anni 90