Crea sito

Latina Suburbana: scorci, graffiti e situazioni di una città nuova

Latina Suburbana: le foto nella “metropoli “ di Latina, una città nuova, una città che non ti spetti, con i suoi scorci, le sue scritte sui muri, i graffiti e in qualche caso “street art”. Certo non abbiamo uno Banksy di turno, ma in futuro chissà? Ecco alcune fotografie scattate quà e là nel corso del tempo.

Gli UFO a Latina, un’avvistamento in viale Petrarca. Un bel “quadretto”, il disegno di un disco volante e una sedia per godere con un posto in prima fila del contatto ravvicinato del terzo tipo con qualche forma di vita “umana”.

Quanti cuori infranti sui marcipaiedi di questa Città?

Quando i bambini fanno Pollock, no Pollon. A Via Tasso davanti l’entrata della scuola i bambini hanno creato involontariamente la copertina d’album degli Stone Roese. Grazie bambini.

Le vetrine hanno gli occhi, i quadri ti guardano, dalla vetrina dell’antiquario che sta dietro al teatro.

Spegni la TV, spegni lo smartphone, lo schermo è nero, ma dietro c’è il mare… guarda il mare.

I falchi a Latina per scacciare gli odiati piccioni.

L’arcobaleno sulle poste centrali di Latina, qui c’è un tesoro.

Un gabbiano sulla testa d’acquila che ci scruta dai giardini pubblici.

Dopo una grandinata inaspettata ai giardini pubblici di Latina sembra di stare in Autumn in New York.

Latina Suburbana: le scritte sui muri di Latina: Hey “amigo vuoi uno spinello?”

“Hate Life” sotto i portici di Via Diaz difronte la Feltrinelli.

“Vota qui!” scritto su un cassonetto su Via Don Torello qualche anno fà in prossimità di qulache elezione. La vita è bella, non sprecarla in politica.